Porri grigliati all’Aceto Balsamico di Modena I.G.P.

Nelle belle giornate di primavera e d’estate, la voglia di assaporare piatti freschi e sfiziosi è sempre dietro l’angolo. Se vi piacciono i cibi cotti sulla griglia e amate le ricette facili e veloci, vi consigliamo di assaporare i porri grigliati all’Aceto Balsamico di Modena I.G.P. Saranno molto apprezzati da tutti i vostri ospiti!

Tutta la bontà e il nutrimento offerti dai porri

Forse non tutti lo sanno, ma i porri, oltre ad essere gustosi, favoriscono la digestione e aiutano a ridurre gli eventuali disturbi correlati al gonfiore addominale. Secondo gli esperti, vantano proprietà antinfiammatorie che si possono riscontrare se, per esempio, si soffre di reumatismi o artrite. I porri sono consigliatissimi anche a chi soffre di problemi renali e ritenzione idrica, grazie all'alto contenuto di potassio e al ridotto apporto di sodio.

Altri effetti benefici, che vi convinceranno ancor più ad assaporare i porri grigliati all’Aceto Balsamico di Modena I.G.P., sono quelli che riguardano l'apparato cardiovascolare. Infatti, sempre grazie all'elevata percentuale di potassio, è possibile migliorare e regolarizzare la pressione sanguigna.

Infine, gli antiossidanti che si trovano in questi prelibati ortaggi hanno il potere di contrastare i radicali liberi, che sono causa dell'invecchiamento precoce delle cellule. Detto questo, non ci resta altro che andare a preparare i porri grigliati all’Aceto Balsamico di Modena I.G.P.

Gli ingredienti di questa gustosa ricetta

  • 1 kg di porri (da pulire),
  • 6 cucchiai di olio extravergine d'oliva,
  • 1 ciuffo di prezzemolo,
  • 10 foglie di menta,
  • 2 rametti di aneto,
  • Aceto Balsamico di Modena I.G.P. q.b.
  • Rosmarino, sale fino e pepe nero q.b.

La preparazione dei porri grigliati all’Aceto Balsamico di Modena I.G.P.

La prima operazione che dovete fare è pulire con cura i porri. Dovrete liberarli dalle parti più esterne e lasciare soltanto la parte più tenera, quella che si trova all'interno, definita il cuore del porro. A questo punto lavateli accuratamente sotto l'acqua corrente, poi immergeteli in una pentola di acqua bollente e salata. Dopo quindici minuti di cottura a fuoco medio, potrete scolare i porri e lasciarli nello scolapasta per eliminare eventuali residui di acqua.

Servendovi di una piastra antiaderente preriscaldata, procedete con la grigliatura dei porri, che deve durare circa dieci minuti. Durante questa fase, girate i porri in modo che la cottura risulti uniforme. Al termine, posateli su un piatto di portata.

Dopodiché potrete occuparvi del condimento dei porri grigliati: lavate e tritate finemente su un tagliere le erbe aromatiche (menta, prezzemolo, aneto e rosmarino). Prendete una ciotola e versatevi dell'olio di oliva, pepe e sale, e aggiungetevi le erbe tritate. Mescolate il tutto per amalgamare il condimento e usatelo per condire i porri. Infine, sarà il momento del balsamico: versate sulla pietanza un po’ di Aceto Balsamico di Modena I.G.P. Invecchiato Argento e il risultato sarà davvero eccezionale!

aceto-balsamico-di-modena-i-g-p-invecchiato-argentoPorri grigliati: una ricetta facile e veloce

Lasciate riposare i porri grigliati all’Aceto Balsamico di Modena I.G.P. per circa trenta minuti in frigorifero prima di servirli. Ogni ospite rimarrà piacevolmente stupito e soddisfatto. Preparare questa ricetta sarà facile e veloce, l’importante è scegliere sempre ingredienti di qualità e cucinare con passione!


ricetta tartare di salmone e panzanella con aceto balsamico di modena

Tartare di salmone e panzanella con l’aceto balsamico

State cercando un piatto fresco e raffinato? Magari avete in programma una cena con amici e volete stupirli senza dover impazzire in cucina? La tartare di salmone e panzanella è la soluzione ideale! Questa ricetta unisce la freschezza del pesce con la leggerezza dei pomodori e con l’eccellente sapore dell’aceto balsamico.

Velocissima e di facile esecuzione, questa preparazione ha bisogno veramente di pochissimi ingredienti (l’importante è che siano di qualità!) ed è capace di soddisfare ogni palato. Andiamo a scoprire come portare in tavola questa ricetta sfiziosa e intrigante, nonché qualche informazione aggiuntiva sui suoi ingredienti.

La versatilità della panzanella: un piatto dalle origini antiche

La panzanella è un tipico piatto povero della tradizione contadina toscana, preferito soprattutto nella stagione estiva. È veloce da preparare e non ha bisogno di grandi cotture. Oggigiorno è molto utilizzata in abbinamento con il pesce. Questa combinazione rende questa pietanza un piatto unico e speciale, proprio come accade nel caso della tartare di salmone e panzanella. Questa ricetta è l’ideale sia per le occasioni speciali che per le giornate in cui si ha poco tempo a disposizione.

Gli ingredienti che servono per preparare la tartare di salmone e panzanella:

Qui di seguito vi indicheremo le dosi per quattro persone. Sentitevi sempre liberi di aggiungere o togliere qualche spezia o erba che non sia di vostro gradimento, usando altri ingredienti più consoni ai vostri gusti.

Per la panzanella:

Per la tartare:

  • 400 g di salmone abbattuto (adatto per il consumo a crudo),
  • Pepe, erba cipollina, scorza di limone e sale q.b.,
  • 3 cucchiai di aceto di riso.

Tartare di salmone e panzanella: il procedimento

Vediamo qui di seguito i passaggi per realizzare in pochissimi minuti questa ricetta dal sapore estivo.

Preparazione della panzanella

Innanzitutto prendete il pane e tagliatelo a cubetti, mettetelo in padella a tostare con un filo d’olio e aggiungete il sale. Quando sarà dorato a dovere, mettetelo da parte e lasciatelo raffreddare. Passate poi ai pomodorini: lavateli con cura e tagliateli a metà per il senso della lunghezza. Sistemateli in una ciotola e aggiungete il pane, il basilico, l’aceto balsamico e poco per volta l’acqua. Mescolate fino ad amalgamare il tutto.

Preparazione della tartare

Tagliate il salmone a strisce e infine in piccoli cubetti. Versate tutto in una ciotola e condite con erba cipollina e scorza di limone. Aggiungete sale, pepe e infine l’aceto.

Impiattamento della tartare di salmone e panzanella

Arriviamo al momento di servire. Procuratevi un coppapasta adatto al piatto che desiderate utilizzare e sistematelo al centro. Prendete con il cucchiaio la tartare e posizionatela all’interno dell’utensile, pressandola leggermente. Dopodiché aggiungete un po’ di panzanella. Togliete il coppapasta, decorate la tartare di salmone e panzanella con erbe aromatiche e il piatto sarà pronto per essere portato in tavola.

Per la preparazione della tartare di salmone e panzanella, non dimenticate di usare uno dei nostri balsamici. Vi consigliamo l’Aceto Balsamico di Modena I.G.P. Biologico Platino.