visita-acetaia-con-degustazione

Cosa fare a Modena in un giorno? Una visita in acetaia con degustazione di Aceto Balsamico di Modena

Tutto il mondo conosce Modena poiché questa città emiliana è legata a doppio filo al vivere bene e all’essere felici. Come? La cucina emiliana non ha bisogno di grosse presentazioni e a Modena essa raggiunge vette insuperabili.

Si potrebbe citare anche un ambasciatore speciale di questa città che ha portato il vessillo di Modena ovunque nel mondo: stiamo parlando del grande tenore Luciano Pavarotti.

Per incoraggiare una visita a Modena si potrebbe parlare anche della presenza in questo territorio delle fabbriche delle auto di lusso più importanti del mondo e del suo patrimonio artistico di tutto rilievo. Monumenti come la Ghirlandina, la torre simbolo della città, Piazza Grande e il duomo potrebbero essere sufficienti a invogliare chiunque ad una visita.

Ma Modena offre anche qualcosa in più, un prodotto tipico locale che è conosciuto in tutto il mondo e che qui, nella sua terra d’origine, può essere conosciuto meglio: l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP. E allora, perché non organizzare una Degustazione di Aceto Balsamico di Modena per rendere più gustosa la giornata?

Alla scoperta di una tradizione secolare

Scoprire che cosa sta dietro alla secolare tradizione modenese dell’Aceto Balsamico è un’esperienza unica ed indimenticabile che solo in questo territorio può diventare realtà.

Un’acetaia è un luogo incredibile in cui ci si può immergere totalmente nell’arte, tramandata di generazione in generazione, della realizzazione del migliore Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.

Stiamo parlando di quel condimento, ottenuto dal mosto d’uva cotto, che è divenuto sinonimo di qualità assoluta in tutto il mondo. L’Aceto Balsamico viene realizzato soltanto con uve provenienti da sette tipologie di vigneti: Lambrusco, Ancellotta, Trebbiano, Sauvignon, Sgavetta, Berzemino, Occhio di Gatta.

La visita guidata in acetaia

Le visite di Acetaia Marchi iniziano proprio dai vigneti, con una meravigliosa passeggiata in mezzo alla natura che metterà di buon umore ogni visitatore. Poi si entra in acetaia dove ci si troverà di fronte a centinaia di botti certificate per la maturazione e l’invecchiamento.

Ogni fase della lavorazione verrà presentata al visitatore dal personale competente in ogni suo aspetto, dalla pigiatura delle uve, alla cottura del mosto e  all’affinamento o all’invecchiamento in botti di legno.

Le botti sono conservate in “batterie”, ovvero un gruppo di almeno tre botti che seguono le tre fasi principali: fermentazione, maturazione ed invecchiamento. Le tre botti della batteria hanno capacità differenti, dalla più grande alla più piccola, e con essenze differenti che andranno a dare qualità diverse all’Aceto, sia dal punto di vista visivo che olfattivo e gustativo.

Grazie alle istruzioni delle guide sarà possibile comprendere le tante sfumature che vengono racchiuse in questo prodotto, in purezza, che viene chiamato dai locali “L’Oro Nero di Modena”.

Al termine della visita sarà possibile visitare lo shop, ovvero un negozio presso il quale si possono acquistare varie tipologie di Aceto di Modena e i prodotti da esso derivati. Anche durante la Visita Tradizionale non manca ovviamente una fiera presenza di prodotti tipici locali che renderanno la permanenza in acetaia particolarmente ricca dal punto di vista delle buone forchette.

visita-acetaia-con-degustazione-aceto-balsamico-modena

La degustazione dell’Aceto Balsamico di Modena e l’aperitivo da Acetaia Marchi

Il vero clou della visita in acetaia è ovviamente il momento della degustazione dell’Aceto Balsamico di Modena, che si trasforma in un’esperienza indimenticabile per tutti i visitatori.

La degustazione permette non solo di assaporare il nostro Aceto, ma anche altri prodotti tipici emiliani. I nostri ospiti potranno gustare un buon calice di Lambrusco e ritrovarsi di fronte ad uno sfizioso tagliere con salumi della zona, formaggi di alta qualità, cipolline con Aceto, marmellate e tanto altro.

Al posto della classica degustazione è possibile scegliere anche l’opzione della visita guidata con aperitivo conclusivo. In questo caso offriamo ai nostri ospiti un aperitivo ben preparato. Questa opzione è la scelta ideale per chi vuole passare più tempo all’interno della nostra Acetaia, vicino alle vigne e circondati dalla natura e dall’inebriante profumo dell’uva e del balsamico. Quindi qual è la tipologia di visita guidata che preferisci?

Se sei in visita a Modena e desideri fare un’esperienza di degustazione di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP direttamente in acetaia, sul nostro sito puoi prenotare la tua visita guidata scegliendo il giorno, l’ora e la lingua che preferisci. Ti aspettiamo!


visita-guidata-in-acetaia

Visita guidata in acetaia: un percorso nella tradizione dell'Aceto Balsamico

L’Aceto Balsamico di Modena è un vero e proprio tesoro che viene custodito gelosamente come prodotto Made in Italy. Una tradizione antica che porta i suoi risultati sulle tavole di milioni di persone in tutto il mondo. La visita guidata in acetaia è senza dubbio una straordinaria occasione per avvicinarsi a questo incredibile mondo e per capire qualcosa di più di quella fantastica bottiglia che troneggia sulle nostre tavole e che dà sapore ad ogni cosa.

Lo straordinario mondo dell’acetaia

Per conoscere davvero il cuore pulsante di Modena è necessario addentrarsi nelle sue tradizioni più tipiche: che cosa c’è di più tipico in questo territorio del cosiddetto “Oro Nero di Modena”?

Le acetaie della zona, visto il successo che hanno riscontrato i tour, hanno organizzato delle fantastiche visite guidate che permettono di entrare non solo nei luoghi dove si crea l’Aceto Balsamico, ma anche nella mentalità e nell’atmosfera che guida gli operatori del settore.

La visita in acetaia

Questo tipo di tour inizia ovviamente laddove nasce la prima scintilla di quello che sarà il prodotto finale: ci riferiamo ovviamente ai vigneti attraverso i quali si snoderà un percorso guidato all’aria aperta a diretto contatto con le piante. È necessario qui ricordare che l’Aceto Balsamico viene realizzato partendo da vigneti selezionati: Lambrusco, Ancellotta, Trebbiano, Sauvignon, Sgavetta, Berzemino, Occhio di Gatta.

Una volta apprese tutte le nozioni a proposito dei vigneti, la guida condurrà i visitatori al cuore dell’attività: l’acetaia vera e propria. Qui ci si ritroverà in mondo meraviglioso fatto di colori caldi, odori intensi e affascinanti scricchiolii. Un’acetaia può ospitare diverse centinaia di botti di aceto che sta affrontando i vari stadi della lavorazione: fermentazione, maturazione ed affinamento e/o invecchiamento.

Ognuna di queste fasi ha un’importanza cruciale per arrivare al prodotto finito e alla sua qualità straordinaria. Ogni fase ha la sua botte, di legno pregiato, di dimensioni diverse, che andrà ad aggiungere qualità all’Aceto Balsamico. Nulla avviene per caso in un’acetaia. Ogni dettaglio è curato con attenzione onde andare ad aggiungere al prodotto in lavorazione tutte le caratteristiche che lo rendono tanto apprezzato.

degustazione-aceto-visita-in-acetaia

La degustazione dell’Aceto Balsamico di Modena

Fin dalla fase della pigiatura delle uve si monitora con attenzione ogni passo attraverso tutti i vari processi, come ad esempio durante la cottura del mosto, ma anche durante la fermentazione, la maturazione, affinamento e l’invecchiamento.  La visita guidata in acetaia si rivelerà estremamente interessante e ricca di contenuti nuovi, ma la parte più emozionante arriva proprio quando si pensa di avere compreso tutto il processo di produzione. Infatti nei tour organizzati è prevista un’ultima fase che rimarrà bene impressa in tutti i visitatori: la degustazione dell’Aceto Balsamico di Modena.

Avere seguito passo per passo la sua produzione, unita al seguire tutte le indicazioni suggerite dalla guida per la degustazione di questo prodotto, porterà il visitatore a porre una diversa attenzione sui preziosi aromi, sul colore e sui sapori che si ritrovano in ogni goccia di Aceto Balsamico. Tutte le sfumature che sono racchiuse dentro questo prezioso prodotto verranno apprezzate da ogni visitatore. Ogni acetaia presenta anche un “angolo shop” in cui è possibile acquistare le bottiglie di Aceto Balsamico di Modena che si preferisce.

Anche noi di Acetaia Marchi organizziamo delle visite guidate in acetaia; ti accompagniamo lungo il percorso di vita dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP e Aceto Balsamico di Modena IGP.
Partendo dai vigneti fino ad arrivare alla degustazione dei nostri prodotti tradizionali.